Brindisi. Schiaffi, insulti e furti di merende ai bimbi: a giudizio una maestra d’asilo

Pubblicato il 8 Aprile 2011 15:56 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2011 15:56

BARI – E’ stata rinviata a giudizio la maestra d’asilo della scuola materna Barsento di Fasano per lesioni personali aggravate, violenza privata e furto di merendine ai bimbi. Ha deciso il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Brindisi Giuseppe Licci che ha accolto la richiesta formulata dal pubblico ministero Pierpaolo Montinaro al termine delle indagini, concluse quindici giorni fa.

A testimoniare gli insulti ai piccoli è stata una telecamera messa dai carabinieri dietro al crocifisso alle spalle della scrivania e secondo quanto scrive Repubblica la maestra dice: “Sporchi albanesi, lavatevi”. I bambini hanno raccontato che “la maestra ci da le botte e ci mette in castigo”.

Inoltre secondo quanto racconta l’accusa, scrive Repubblica “dopo aver messo in castigo i bimbi, rubava le brioche custodite nelle cartelle e le mangiava in aula sotto gli occhi degli scolaretti digiuni. Episodi ripetuti che avvenivano anche quando la 63enne imputata era in aula in compagnia di una collega”.