Bullismo: ragazzo di 14 anni aggredito per una sigaretta

Pubblicato il 10 Maggio 2010 12:36 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2010 12:43

“Hai una sigaretta?”,”‘No, non fumo”: è bastata questa risposta ad uno studente di 14 anni in attesa del bus a Macerata, per essere picchiato e scaraventato a terra da un minorenne italiano e uno di colore, entrambi sui 15-16 anni.

L’italiano gli ha sferrato un pugno alla tempia sinistra, facendogli cadere gli occhiali. Poi, con l’amico, l’ha pestato fino a lasciarlo a terra sanguinante, con il setto nasale fratturato.

È successo sabato mattina verso l’ora di pranzo (ma la notizia si è appresa solo oggi), nei corridoi del Terminal bus di Macerata, dove gli studenti pendolari aspettano le autocorriere che li riportano a casa.

La vittima è un minore della provincia, trovato dagli agenti delle volanti seduto su una panchina, con il sangue che gli colava dal naso. “L’italiano lo conosco di vista, prende l’autobus qui anche lui, l’altro non l’ho mai incontrato” ha detto il quattordicenne ai poliziotti.

Il ragazzo malmenato è stato accompagnato in ospedale (guarirà in 15 giorni), mentre gli investigatori raccoglievano testimonianze sugli aggressori, che non sono stati ancora rintracciati. Del fatto è stata informata la procura dei minori di Ancona.