Camorra, si cerca il covo del boss Zagaria: la polizia scava nel casertano

Pubblicato il 20 Novembre 2010 16:04 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2010 16:08

La polizia continua a scavare con l’aiuto di mezzi meccanici nel sottosuolo di Aversa (Caserta), dove nel pomeriggio di venerdì 19 novembre è stato individuato in un negozio di abbigliamento l’ entrata di un cunicolo che si ritiene potesse portare al nascondiglio di un latitante, forse il superboss dei casalesi Michele Zagaria.

Gli agenti della squadra mobile di Napoli e di Caserta hanno fatto irruzione in un outlet di abbigliamento per bambini dove un pannello mobile dava accesso ad un condotto nel sottosuolo, poi rivelatosi senza sbocco. Le ricerche sono state estese alle fogne e sono ancora in corso, mentre un tratto del centro storico di Aversa è stato transennato ed interdetto alla circolazione. Fonti di polizia non confermano che le ricerche riguardino Zagaria, anche se dopo l’arresto di Antonio Iovine, avvenuto mercoledi’ scorso a Casal di Principe, polizia e magistrati del pool anti-camorra hanno espresso la convinzione che anche per l’ ultimo superlatitante dei Casalesi il momento della cattura sia imminente.

( Le ricerche proseguono e sono ora concentrate in particolare sullo stabile dell’outlet. Perforazioni sono in corso sia nel negozio, a pianoterra, sia nell’abitazione al primo piano. Sul luogo anche il capo della squadra mobile di Napoli, Vittorio Pisani, che ha diretto le indagini che mercoledi’ scorso hanno portato alla cattura del boss Antonio Iovine.