Usa: studente crea un virus che disturba Facebook, Zuckerberg lo assume

Pubblicato il 28 Febbraio 2011 19:43 | Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2011 19:43

Mark Zuckerberg

ROMA – Aveva creato un virus in grado di “sfidare” Facebook, in meno di 24 ore è stato chiamato da Mark Zuckerberg ed è stato assunto. Lui è Chris Putnam, studente che creò una serie di virus mirati al popolare social network e venne assunto per evitare che altri potessero sfruttare bug simili a quelli trovati da lui.

Nel 2005, l’allora studente universitario Chris Putnam, insime ai suoi due amici Marcel Laverdet e Kyle Stoneman, stavano lavorando a una serie di scherzi su Facebook. Uno di questi era un worm che si replicava grazie a un exploit XSS tramite un campo non trattato correttamente (Websites). La prima iterazione del worm faceva tre cose: chiedeva l’amicizia all’account di Chris, si replicava nel profilo dell’utente e cambiava la grafica del profilo dell’utente replicando fedelmente quella di MySpace.

In meno di 24 ore Facebook iniziò a ricevere le lamentele degli utenti, che non capivano che cosa fosse successo al loro profilo. E questo portò rapidamente a una serie di richieste d’amicizia scherzose da parte di numerosi dipendenti di Facebook non appena erano infettati, incluso un account interno di prova chiamato ‘The Creator’, ‘Il Creatore’.

Chris venne così contattato da Dustin Moscovitz, uno dei co-fondatori di Facebook. Dopo una lunga serie di scambi Dustin chiese a Chris se voleva lavorare per Facebook. Mentre Chris era tentato dall’idea, era anche il periodo in cui un altro hacker aveva fatto qualcosa di simile a Chris, ma su MySpace. Anche a quest’altro hacker era stato offerto un lavoro, ma al suo arrivo a Los Angeles fu arrestato. Chris alla fine accettò e da oltre cinque anni lavora a Facebook insieme al suo compagno d’avventure Marcel Laverdet.