Nasa: “L’asteroide 2011 AG5 non si schianterà sulla Terra nel 2040”

Pubblicato il 19 Giugno 2012 19:19 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2012 19:19

ROMA – State tranquilli, la Nasa avverte: nessun asteroide ci colpirà nel 2040. Gli astrofisici avevano prima annunciato che un asteroide enorme avrebbe colpito il nostro pianeta nel 2040. Ma adesso la Nasa chiarisce che l’asteroide passerà vicino alla Terra senza sfiorarla.

La roccia spaziale era stata scoperta nel gennaio del 2011 dalla sonda spaziale della Nasa Catalina. Gli astrofisici hanno monitorato l’asteroide, chiamato 2011 AG5, per nove mesi, fino a quando si è allontanato al punto da non poter essere più visto.

“Nella comunità scientifica c’è un consenso generale sul fatto che le possibilità che l’asteroide impatti contro la Terra sono pochissime”, ha detto Lindley Johnson, programmatore esecutivo per il Near-Earth Object (NEO) Observation Program al Quartier Generale della Nasa a Washington.

Alcuni anni fa un altro asteroide, chiamato Apophis, sembrava destinato a scontrarsi con la Terra nel 2936.

Al momento le osservazioni di 2011 AG5 sono limitate a causa della distanza, e perché l’asteroide è dietro l’orbita di Marte. Nell’autunno del 2013 le condizioni di visibilità saranno migliore. In quel momento l’asteroide sarà a 91 milioni di miglia di distanza dalla Terra.

La visibilità migliore sarà possibile nel 2023, quando 2011 AG5 si troverà a 1.1 milioni di miglia dalla Terra. Solo allora si avrà la certezza matematica dello scampato impatto tra l’asteroide e il nostro pianeta. Anche se comunque la Nasa tranquillizza.