Come evitare che un’asteroide colpisca la Terra? La Nasa: “Pregare”

Pubblicato il 20 Marzo 2013 12:53 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2013 12:54

ROMA – Come evitare che un asteroide di grandi dimensioni possa colpire una città come New York? Charles Frank Bolden, il capo della Nasa, nel corso di una audizione alla Camera Usa ha risposto lapidario: “Pregare”.

La Nasa ha infatti individuato “solo il 10% su circa 10.000 asteroidi che potrebbero colpire la Terra”: sono definiti “city-killer” (ammazza città), hanno un diametro di almeno 50 metri e se colpissero una metropoli la raderebbero al suolo.

Non abbiamo informazioni su un asteroide che possa minacciare gli Stati Uniti: ma se arriva in tre settimane pregate – continua Bolden – Se colpissero la Terra porrebbe finire la civiltà”

La buona notizia? Oggetti di questa portata colpiscono la Terra ogni 1.000 anni. Per quanto riguarda invece gli asteroidi con diametro di almeno un km la Nasa afferma di averne  individuati e tracciati quasi il 95%.

La cattiva notizia? Come riportato da Bolden durante l’audizione fino ad ora sono stati registrati soltanto dai 1.300 a 2.000 asteroidi su un numero probabile totale che varia dai 13.000 a 20.000. Asteroidi con una dimensione che “potrebbe devastare un continente”in caso di impatto con la Terra.

È vero, tuttavia, che la probabilità che questi asteroidi colpiscano la Terra rimane bassa. “Un asteroide cosiddetto City-killer ha una probabilità di colpire la Terra una volta ogni 20.000 anni – afferma John P. Holdren, consigliere del presidente Barack Obama – Tuttavia, ciò non significa che i terrestri hanno altri 19.999 anni-e-11-mesi per difendersi.”