Una corsa di go kart nella piazza del Palio: è solo un videogioco per la Playstation ma Siena insorge

Pubblicato il 20 Agosto 2010 13:48 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2010 13:48

Palio di Siena

La pubblicità è l’anima del commercio ma non sempre è gradita, neppure se gratuita. La pensano così, evidentemente, a Siena il Consorzio per la Tutela del Palio è sul piede di guerra per cercare di bloccare l’uscita di un videogioco dove compaiono “senza autorizzazione” le bandiere delle contrade.

Si tratta di “Gran Turismo 5″, prodotto da Sony per Play Station 3 e in uscita il prossimo 3 novembre. Tra le varie gare, si tratta di una corsa  virtuale di go kart, compare anche  piazza del Campo, a Siena, con le bandiere delle Contrade in vista.

”Non e’ possibile usare le immagini delle Contrade – spiega Anna Carli, amministratore delegato al marchio del Consorzio per la Tutela del Palio di Siena -, in questo caso le bandiere, senza autorizzazione”. L’iniziativa del Consorzio arriva dopo la segnalazione di alcune testate locali che hanno pubblicato la notizia della commercializzazione del gioco.

”Ci rimettiamo alle azioni che ci indicheranno i nostri legali – aggiunge Carli – Inizieremo sicuramente da una segnalazione ai produttori e alla distribuzione. Comunque, vista la non attinenza del videogioco con la storia e i riferimenti alla nostra Festa, nello specifico con l’uso delle immagini delle bandiere delle Contrade, non ne avremmo comunque autorizzato l’utilizzo”.

Finisca come finisca, per la Sony, nonostante la grana, è comunque un piccolo supplemento di pubblicità.