Il federalismo delle gite scolastiche: Cota le finanzia, purchè si facciano in Piemonte

Pubblicato il 16 Novembre 2010 17:07 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2010 17:47

La Regione Piemonte finanzia le gite scolastiche con uno stanziamento ad hoc di 150 mila euro nel 2010 e altrettanti nel 2011. Per ottenere i fondi però le scuole dovranno organizzare le trasferte rigorosamente sul territorio piemontese. L’iniziativa è del Presidente della Regione, il leghista Roberto Cota, la cui Giunta, su proposta dell’assessore all’Istruzione e Turismo, Alberto Cirio, ha approvato una delibera a sostegno del turismo scolastico.

Il provvedimento prevede un contributo di 150 euro per ciascuna classe della scuola dell’obbligo del Piemonte che organizzerà e documenterà adeguatamente di aver fatto una gita d’istruzione in regione. Con l’iniziativa la Giunta Cota, raccogliendo anche le sollecitazioni degli operatori turistici e culturali piemontesi, intende far fronte al calo di arrivi di scolaresche in musei e località d’arte.

I tagli sulla scuola infatti hanno già provocato cancellazioni a raffica delle gite d’istruzione, che, per esempio, incidono fino quasi al 10% sul numero totale di visitatori di un museo di rango come l’Egizio di Torino.