La “Diaspora” comincia il 15 settembre: arriva l’anti-facebook

Pubblicato il 27 Agosto 2010 16:54 | Ultimo aggiornamento: 27 Agosto 2010 17:04

L’anti-Facebook debutta il 15 settembre. Si chiama Diaspora, il social network che si propone come alternativa ”open source” del portale che ormai spopola.

L’idea è di quattro studenti newyorchesi chesveleranno la piattaforma, con tanto di codice ad uso e consumo della comunità on line, il 15 settembre.  Cavalcando le critiche di una parte degli internauti alle impostazioni per la privacy del sito di Mark Zuckerberg, i quattro qualche mese fa si sono messi a lavoro per un network in cui agli utenti è garantito pieno controllo sui propri dati.

Quando l’hanno presentato per la prima volta, gli studenti miravano in questo modo a reperire 10 mila dollari di fondi per il loro progetto estivo universitario, ma la loro idea ottenne in pochi giorni una certa notorieta’ e soprattutto fondi per circa 200 mila dollari da quasi 6.500 persone fra cui, curiosamente, anche Zuckerberg.

Ora il grande evento:  ”Diaspora sarà disponibile ‘open source’ il 15 settembre”, scrivono i quattro giovani scienziati sul blog del progetto, affermando di aver lavorato tutta l’estate per creare una piattaforma di condivisione ”trasparente”. Cio’ significa, spiegano, ”che per gli utenti sarà facile e intuitivo”, ad esempio, decidere quale contenuto sarà accessibile al proprio datore di lavoro piuttosto che agli amici più intimi.