Viaggio verso Giove e ritorno, “Space Games” alla ricerca delle traiettorie spaziali

Pubblicato il 5 Ottobre 2010 13:21 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2010 13:21

Fare un salto nello spazio e poi tornare sulla Terra. Adesso si può. E’ solo una questione di traiettorie. L’Agenzia spaziale europea per festeggiare la settimana mondiale dedicata all’universo ha lanciato “The Space Game”,  il gioco che si basa sulla sfida di trovare vie per raggiungere i pianeti del sistema solare risparmiando in tempo ed energia.

Il giocatore sarà un design interplanetario che dovrà trovare soluzioni “umane” per tracciare traiettorie spaziali  con algoritmi informatici già usati dagli scienziati per esplorare l’universo. Un progetto educativo mascherato da videogames, per far conoscere a bambini, studenti e perché no adulti il sistema dei pianeti, e anche un modo per avere contributi e intelligenze al servizio della ricerca spaziale.

Per semplificare l’accesso al gioco, l’Esa ha pensato anche a un video tutorial messo su YouTube e ha aperto un wiki cui tutti possono contribuire per spiegare le regole e come andare avanti nel gioco.

L’Agenzia spaziale (attraverso il suo Advanced Concepts Team, che coordina il progetto) premierà i tre giocatori che hanno dato il miglior contributo nell’ultima giornata della settimana spaziale, domenica 10 ottobre,  quando verrà svelata anche l’entità dei premi.

A oggi ci sono già quasi 300 soluzioni registrate per la missione-Giove e circa mille utenti registrati allo Space Game. La sfida per loro è effettuare il percorso Terra-Venere e poi Venere-Terra-Marte-Giove in questa sequenza, consumando il minor carburante possibile.