Mantova, è grave la donna investita con il figlio nel passeggino

Pubblicato il 25 Dicembre 2010 17:02 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2010 17:57

Sono stazionarie le condizioni della donna investita ieri  24 dicembre a Mantova da un’auto mentre attraversava la strada con il figlio di due anni nel passeggino.

Hind Ennajar, 28 anni , marocchina ma residente a Mantova, si trova ancora ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale della citta’. I medici si sono riservati la prognosi. Sta bene, invece, il bambino, affidato alle cure dei parenti: l’auto che ha travolto la madre ha solo sfiorato il passeggino che si e’ ribaltato, ma il bimbo, legato con le cinture, e’ rimasto incolume.

Mentre è un giorno di festa, per i familiari di madre e piccino e’ solo un giorno di angoscia trascorso in attesa di buone notizie da medici e infermieri. Al capezzale della donna si alternano parenti e amici: non c’e’ il marito che, secondo alcune fonti, starebbe scontando una condanna agli arresti domiciliari. L’incidente e’ avvenuto ieri alle 17,45 in via Brennero, alla periferia di Mantova, una strada trafficata che costeggia la zona industriale della citta’, e non molto lontano dall’abitazione della marocchina investita.

La donna, con il suo piccolo nel passeggino, stava attraversando la strada in punto poco illuminato e senza le strisce pedonali, quando all’ improvviso un’auto, con al volante una italiana di 32 anni di Curtatone, comune del mantovano, l’ha investita in pieno, scaraventandola a diversi metri di distanza. Non vi sono stati testimoni e, quindi, non e’ chiaro se la madre si sia accorta in tempo del sopraggiungere dell’automobile e abbia dato una spinta al passeggino per allontanarlo, oppure se soltanto il caso abbia voluto che la macchina, una golf, investisse in pieno soltanto la donna. L’automobilista e’ stata la prima a soccorrere la mamma e a prendersi cura del bimbo che era rimasto nel passeggino ribaltatosi.