Dragon, prima capsula privata si è agganciata alla Iss

Pubblicato il 25 Maggio 2012 21:44 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2012 0:17

ROMA, 25 MAG – Il primo veicolo spaziale costruito da un'azienda privata, la capsula Dragon, si e' agganciato con successo alla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) aprendo una nuova era dei voli spaziali.

La capsula e' stata costruita dalla Space X (Space Exploration Technologies) e l'aggancio e' avvenuto al modulo Harmony mentre la Iss era sull'Australia.

''Oggi e' stato segnato un altro passo fondamentale per il futuro del volo spaziale americano'' ha osservato l'amministratore capo della Nasa Charles Bolden. ''Ora che una societa' privata – ha aggiunto – ha dimostrato la sua capacita' di rifornire la stazione spaziale, si apre una nuova frontiera per le opportunita' commerciali nello spazio e anche nuove opportunita' di creare posti di lavoro''.

Lanciata il 22 maggio da Cape Canaveral, la capsula e' stata la protagonista di un volo dimostrativo che ha portato sulla Iss un carico di rifornimenti. Il volo e' stato gestito in collaborazione fra l'azienda costruttrice e la Nasa. Quando si e' avvicinata alla Iss, Dragon ha dovuto eseguire una serie di 'intricate' manovre in orbita per dimostrare la capacita' di muoversi e avvicinarsi con sicurezza a 20 metri dal punto di attracco dove e' stata 'catturata' dal braccio robotico della Iss manovrato dall'astronauta della Nasa Don Pettit. Le operazioni per agganciare la capsula alla fine del modulo Harmony sono state gestite dall'astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) Andre Kuipers, mentre l'astronauta americano Joe Acaba ha completato tutte le operazioni di ormeggio.

L'equipaggio della Iss aprira' il portello di Dragon domani 26 maggio.

La capsula, che e' riutilizzabile, cioe' puo' ripetutamente andare e tornare dalla Iss, ha la forma di un tronco di cono altro 3 metri e dal diametro di 3,5 metri. In questo primo volo dimostrativo, la capsula Dragon trasporta 460 chilogrammi di rifornimenti per la stazione, che comprendono esperimenti non critici, cibo, abbigliamento e strumenti. Dopo che l'equipaggio scarichera' il rifornimento, la capsula sara' ricaricata con 620 chilogrammi di materiali e spazzatura da riportare sulla Terra. Il portello sara' chiuso il 30 maggio e il 31 la capsula di stacchera' dal modulo Harmony. L'atterraggio dovrebbe avvenire nell'Oceano Pacifico al largo della California meridionale.

Dopo il 'pensionamento' dello Shuttle, la storica navetta della Nasa, che ha permesso di costruire la Stazione Spaziale, la Russia e' rimasto l'unico Paese in grado di garantire il trasporto di uomini e rifornimenti sulla Iss. Il prossimo passo annunciato dalla Space X sara' quindi quello di dimostrare la capacita' della Dragon di trasportare sulla stazione orbitale anche equipaggi umani.