Vincita al superenalotto? Elisabetta Tulliani chiede i danni al Giornale, a Libero e a Panorama: “Datemi 10 milioni di euro”

Pubblicato il 17 Novembre 2010 10:51 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 13:05

Elisabetta Tulliani

Elisabetta Tulliani ha chiesto 10 milioni di euro di danni al «Giornale» di Alessandro Sallusti e Vittorio Feltri, a «Libero» di Maurizio Belpietro e al settimanale «Panorama» di Giorgio Mulè.

L’atto di citazione, se ne occupa il tribunale civile di Roma, contesta i pezzi sulla vincita al superenalotto della Tulliani. Chi vinse? Lei o il suo ex Gaucci? Sul giornale di Belpietro è così commentata la vicenda: “Tanto per capire di cosa parliamo: la schedina della premiata ditta Tulliani-Gaucci fruttò una vincita di 2,2 miliardi di lire, all’incirca un milione di euro. Ora, la signora Tulliani ne chiede dieci. Deve essere colpa dell’inflazione e del passaggio euro-lira. Aumentò di colpo il prezzo delle zucchine e aumenta pure quello delle richieste di risarcimento danni”.

E continuano:  “Con tutto il rispetto per l’ex fidanzato nonché ex patron del Perugia Calcio, forse la colpa è del fatto che noi di Libero, sia pure in solido con il Giornale e Panorama, contiamo dieci volte più di Gaucci e di quella schedina. Da oggi in poi, ci sforzeremo di contare di meno: siamo un giornale, mica un jackpot.

La notizia più contestata dal quotidiano Libero, a cui è dedicata una pagina intera sottolineando che sull’atto di citazione non si legge mai (se non sbagliano) la parola beneficenza: “Dieci milioni. Per lei. Dieci milioni. Gesù, – scrive il quotidiano di Belpietro – peggio della Sisal”.