Facebook non censurerà più mamme in allattamento e mastectomie

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Giugno 2014 20:52 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2014 20:52
Scout Willis in topless per le strade di New York

Scout Willis in topless per le strade di New York

ROMA – Capezzoli in libertà: Facebook, nota per le sue policy restrittive in fatto di nudità, ha allentato la censura rimuovendo il divieto di pubblicare foto di topless in cui sono visibili i capezzoli femminili. Una regola che non faceva distinzioni tra erotismo, mamme in allattamento, e donne che testimoniavano la terribile esperienza di una mastectomia.

D’ora in poi, assicurano i portavoce del social network più affollato, “non ci saranno più problemi con i seni mostrati ai fini di allattamento o seni che hanno subito mastectomia”. Una vittoria per il movimento “Free The Nipple” (liberate i capezzoli, ndr) che si era originato dopo alcuni casi di censura impropria.

Molte celebrità avevano aderito: eclatante è stata la protesta di Scout Willis, figlia di Bruce e di Demi Moore, che si era fatta fotografare in topless a spasso per New York, sottolineando come quello che era perfettamente legale per le strade della Grande Mela non era invece ammesso su Facebook o Instagram.

Il profilo della cantante Rihanna era stato invece bloccato dopo la pubblicazione di una foto a seno nudo.