Ferrari lancia “Taylor Made”: un auto su misura come un abito

Pubblicato il 6 Dicembre 2011 19:32 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2011 20:35

MARANELLO (MODENA) – Una Ferrari come un abito su misura. Perfetta in ogni dettaglio, esclusiva, unica. Si chiama 'Tailor Made', letteralmente 'fatto dal sarto', l'ultimo programma della casa di Maranello per i clienti del Cavallino che desiderano un taglio sartoriale per la propria vettura.

Il servizio – gia' utilizzato da alcune decine di clienti e presentato nella culla della rossa – permette di definire completamente e fin nel minimo particolare la propria Ferrari, spaziando dal colore della livrea ai rivestimenti dell'abitacolo, passando per la scelta accurata di finiture e accessori.

In pratica una vettura modellata sui gusti e le passioni di ogni singolo Ferrarista, in grado di creare il bolide dei sogni a proprio piacimento superando la gia' nutrita offerta di proposte della casa modenese. ''Oggi – ha spiegato il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo – abbiamo il 100% di auto personalizzate.

Volevamo fare un salto in piu', un ulteriore salto in avanti che guarda al made in Italy'' nella sua massima espressione mettendo a disposizione dei clienti, oltre all'anima, alla passione e alla tradizione Ferrari ''designer e esperti di stile in grado di accompagnare gli acquirenti nella realizzazione dei loro desideri''.

Nel dettaglio, 'Tailor Made' propone tre collezioni strettamente legate al cuore del Cavallino: 'Scuderia', 'Classica' e 'Inedita'. ''Una – ha aggiunto Montezemolo riferendosi alle tre linee – legata al mondo dello sport dagli anni '50 in poi, una legata al classico e alla tradizione e una legata all'avanguardia''.

Tutto, comunque, cucito con il filo rosso dell'eccellenza dei materiali e della qualita'. E un team di esperti guidato da un personal designer incaricato di garantire l'unicita' delle realizzazioni e la coerenza con la storia e il marchio Ferrari.

''Siamo andati alla ricerca del meglio del su misura made in Italy – ha sottolineato Lapo Elkann, tra i collaboratori principali e gli ispiratori del progetto – per quanto riguarda i tessuti, i materiali nel rispetto delle regole e delle norme di sicurezza. Siamo andati alla ricerca di materiali sofisticati e innovativi: si parla – ha concluso – del meglio del meglio e siamo i primi ad offrire questo servizio cosi' dettagliato e a 360 gradi''.

Con il programma 'Tailor Made' – che offre ampia liberta' di scelta spaziando da materiali preziosi come il cachemire o giovani come il denim per arrivare alla tecnologia della fibra di carbonio – ''abbiamo l'orgoglio di rappresentare un made in Italy trasversale – ha chiosato Montezemolo -: una cosa e' la moda e una cosa e' lo stile, abbiamo cercato di mettere a fuoco gli elementi tradizionali della Ferrari e dell'italianita', ossia la qualita' e l'eccellenza''.

Il programma prevede la visita dei clienti presso gli stabilimenti di Maranello dove e' stato preparato un vero e proprio laboratorio sartoriale per spingere ancora piu' avanti la tradizione di personalizzare la propria autovettura nata, nella casa emiliana, negli anni '50 e '60.