Strage Filandari (Vibo Valentia): disposto il divieto dei funerali pubblici

Pubblicato il 28 Dicembre 2010 21:11 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2010 21:26

Non ci saranno funerali pubblici per le cinque vittime della strage nella masseria di Filandari. E’ la decisione presa, per motivi di sicurezza, dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato dal prefetto di Vibo Valentia, Luisa Latella.

”Quanto è accaduto – ha detto il prefetto Latella – è un fatto troppo efferato e c’è il timore che possano esserci reazioni. Da qui la necessità che le esequie si svolgano in condizioni di massima sicurezza”. In base alla decisione che è stata presa dal Comitato provinciale per la sicurezza, i funerali delle cinque vittime della strage si svolgeranno all’alba, informa strettamente privata e senza corteo. Le salme saranno portate dall’ospedale direttamente al cimitero di Filandari, dove ci sarà una semplice benedizione impartita dal parroco. Nel corso della riunione del Comitato, cui ha partecipato il Procuratore della Repubblica, Mario Spagnuolo, è stato fatto anche il punto sulle indagini sulla strage. Il Comitato ha anche deciso un potenziamento dei servizi di controllo del territorio per prevenire possibili reazioni in relazione alla strage.

[gmap]