Delitto di Perugia, i genitori di Meredith contro il film su Amanda Knox: “E’ scioccante”

Pubblicato il 4 Febbraio 2011 15:28 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2011 15:28

PERUGIA – Il film sul delitto di Perugia sta scatenando polemiche prima ancora di andare in onda. I genitori di Meredith Kercher, la ragazza uccisa l’1 novembre 2007, hanno definito “scioccante” e “orribile” la pellicola sull’omicidio della figlia.

“Non ho visto il film o il video ma lo trovo scioccante. Davvero non riesco a capire come si possa realizzare un film quando c’è ancora il processo d’appello in corso”, ha detto la madre di Meredith, che si dice contrariata alla realizzazione del film tv che verrà trasmesso negli Usa. “Poi – ha ribadito la signora Kercher – non capisco perché è intitolato Amanda Knox, quando è mia figlia la vittima”.

Anche John Kercher si è mostrato piuttosto contrariato per il film: “E’ terribile quello che questa gente ha fatto e l’immaginazione dilaga su quanto è successo, ma in realtà vedere tutto ciò è molto doloroso. Sono anche sorpreso che siano andati così oltre: mi era stato detto che la sinossi del film si sarebbe fermata fino al momento dell’uccisione, ma mi pare evidente che queste immagini mostrino l’assassinio”.

Il 21 febbraio il canale televisivo statunitense Lifetime trasmetterà il film Tv “Amanda Knox: Murder On Trial In Italy” che cerca di ricostruire la vicenda dell’omicidio della studentessa inglese trovata morta nella sua casa di Perugia. Il tabloid The Sun ha parlato di una sequenza scioccante nella quale viene ricostruito l’omicidio della ragazza. La scena ritrae Meredith che urla mentre viene aggredita dalla studentessa americana Amanda Knox, da Raffaele Sollecito e da Rudy Guede. Poco dopo, Meredith si trova distesa sul pavimento lottando con Guede e con Sollecito che la bacia sul collo.