Treviso, dal 2001 “dimentica” di fare la dichiarazione dei redditi ed evade 3 milioni

Pubblicato il 10 Giugno 2010 19:47 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2010 19:57

Avrebbe ‘dimenticato’ dal 2001 di presentare la dichiarazione dei redditi, evadendo quasi 3 mln di euro: così un imprenditore trevigiano è stato denunciato dalla Guardia di Finanza. L’indagine si è sviluppata nell’ambito della caccia agli evasori totali coordinata dal Comando provinciale delle fiamme gialle di Treviso.

La Tenenza di Montebelluna si è trovata di fronte un’azienda che produce stampi per occhialeria e che, per i primi quattro anni, ha regolarmente adempiuto ai propri obblighi fiscali. Dal 2001, però, in tempi ben lontani dalla crisi – hanno sottolineato i finanzieri – e pur operando in un settore che zona molto fiorente, il titolare ha deciso di non dichiarare più.

La Guardia di Finanza ha esaminato tutti i rapporti con i clienti, quantificando un volume d’affari che negli anni esaminati ha superato ai fini delle imposte dirette i 2.750.000 euro, con violazioni dell’Iva di oltre un mln di euro. L’azienda aveva rapporti commerciali con circa 25 clienti, per lo più distribuiti nel bellunese: le commesse, generalmente mensili, oscillavano tra le poche centinaia di euro e cifre che potevano raggiungere i 45.000 euro.