Fiumicino (Roma): litiga con l’autista dell’autobus e lo minaccia con mitra

Pubblicato il 2 Maggio 2011 19:06 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2011 19:06

ROMA – Era nella sua auto, ha litigato con un autista dell’autobus, è sceso dalla macchina, ha fatto fermare il bus e ha minacciato il conducente con un mitra. Poi come se nulla fosse è risalito in macchina e se ne è andato a tutta velocità. E’ accaduto a Fiumicino in via Coni Zugna e l’uomo, un pregiudicato di 48 anni, è stato denunciato dai Carabinieri, ai quali si è rivolto l’autista dell’autobus subito dopo i fatti.

Sono state così avviate le indagini per rintracciare l’autore del gesto. Ieri pomeriggio, un maresciallo dell’Arma in servizio alla stazione carabinieri di Fiumicino, libero dal servizio, in via Coccia di Morto a Fiumicino, ha notato, un’auto molto simile a quella ricercata. I suoi sospetti sono maturati quando ha visto che alla guida c’era un uomo con le stesse sembianze di quello ricercato. Il militare ha chiamato il 112 e ha chiesto l’intervento dei colleghi. L’auto è stata subito bloccata e il conducente identificato.

Nel porta oggetti dell’auto, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato due coltelli del genere proibito mentre, nella sua abitazione in via Borragine a Fiumicino, gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato un’arma da Soft-Air, perfetta riproduzione di un mitra Tokio Marui Vz61 Scorpion, risultata la stessa utilizzata per minacciare di morte il conducente dell’autobus. L’uomo è stato quindi condotto in caserma dove è stato riconosciuto dai testimoni e per questo denunciato con l’accusa di minacce aggravate e porto di oggetti atti ad offendere.