Al Forum PA l’innovazione è targata Piemonte

di Alessandro Dattilo
Pubblicato il 21 Maggio 2012 7:25 | Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2020 17:28

C’è il test che in 5 minuti ti dice se sei un pioniere coraggioso o un amministratore illuminato.
Poi c’è il progetto – con relativo portale web – per la simulazione dei risparmi energetici, che mira alla sostenibilità ambientale e all’uso intelligente dell’energia da parte degli Enti locali piemontesi. E oltre a Piemontefacile – i servizi a portata di click – c’è un laboratorio aperto di innovazione denominato “Torino Smart City”.

Tutto questo in vista del prossimo appuntamento con il Digital Experience Festival, in programma nel capoluogo piemontese a partire dal prossimo 25 maggio, che si pone l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone attraverso le tecnologie digitali.

Insomma, che il Piemonte sia una regione in grande fermento innovativo e tecnologico lo si percepisce anche soltanto avvicinandosi allo stand che al Forum PA di Roma ospita il “trittico” Regione Piemonte, Provincia e Comune di Torino.

Parlando con gli addetti della direzione Innovazione, ricerca ed università della Regione Piemonte (diretta da Roberto Moriondo) emergono molti progetti con un focus preciso: migliorare l’efficienza dei servizi di pubblica utilità per accrescere, di conseguenza, la competitività del Sistema regionale e nazionale. In un recente seminario sull’Open Data in Italia, la parte del leone l’ha fatta proprio la Regione Piemonte, eletta regione europea più virtuosa in tema di condivisione dei dati pubblici (primato che può vantare assieme a realtà importanti come il Regno Unito e la Catalogna).

A stabilirlo la Commissione Europea che a dicembre scorso ha lanciato “Open Data Strategy for Europe”, iniziativa che consiste nella revisione della Direttiva Europea del 2003 sul riuso dei dati del settore pubblico.
La Commissione stima in 140 miliardi di euro l’anno il potenziale economico della messa in disponibilità di queste informazioni.

Nel seminario si è parlato del Portale del riuso e di alcune tipologie di utilizzo: dall’analisi dei Flussi Turistici Regione Piemonte alla mappa delle scuole della provincia di Torino o alla mappa dei mercati in Piemonte. Tra le iniziative varate e presentate, “Where to sleep in Turin”, i dati degli studenti stranieri in Piemonte, la visualizzazione su mappa della crescita nel corso degli anni e, infine, l’uso di internet e posta elettronica da parte dei cittadini delle varie province piemontesi.

@aledattilo