Frecciarossa, arriva la rete wi-fi: collegarsi ad internet in viaggio diventa facile

Pubblicato il 18 Novembre 2010 18:34 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2010 18:52

Sul Frecciarossa si può ora navigare su Internet e telefonare senza più problemi. Ferrovie dello Stato e Telecom Italia hanno investito circa 50 milioni di euro per migliorare i servizi di telefonia a bordo. Dal 12 dicembre sulla linea Torino-Milano-Roma-Napoli sarà possibile navigare in mobilità sia utilizzando smartphone e chiavette Usb collegate su rete 3G, sia attraverso il sistema wi-fi di treno.

La connessione solo per il primo mese avrà un costo simbolico di 1 centesimo, più che altro legato agli obblighi di identificiazione dei clienti che comportano la registrazione della carta di credito, poi si pagherà. ll nuovo servizio, presentato dall’ad del gruppo Fs Mauro Moretti e di Telecom Italia, Franco Bernabè, da settembre 2011 arriverà anche sul Freccia Argento (Napoli-Roma-Venezia e Napoli-Roma-Verona). Da maggio 2011 invece saranno disponibili sul Portale di Treno servizi di informazione e intrattenimento.

Per migliorare il segnale mobile 3G sono stati stesi 100 km di fibra ottica, sono stati installati 74 nuovi nodi lungo i 1.000 km di linee ad alta velocità che comprendono 82 gallerie e 300 di quelli esistenti sono stati potenziati. Sono state installate oltre 200 antenne, 600 ripetitori radio e 650 moduli wi-fi su 60 treni Freccia Rossa, sono stati equipaggiati con sistemi tecnologici di amplificazione del segnale radio Umts e punti di accesso wi-fi in ogni carrozza. Complessivamente gli sforzi di Telecom e Fs per la telefonia sui treni sono nell’ordine dei 100 milioni di euro.

”Le nostre soluzioni (per offrire la connessione internet e una migliore ricezione telefonica anche all’interno delle gallerie) sono state condivise con Fs – ha spiegato Bernabè a bordo del Freccia Rossa partito da Milano in direzione Bologna per un viaggio dimostrativo – ma le nostre infrastrutture sono aperte a tutti gli altri operatori”. Nel contempo gli stessi operatori stanno lavorando, precisa una nota, al potenziamento delle proprie infrastrutture radiomobili esterne lungo il tracciato dell’alta velocità e ne prevedono il graduale completamento a partire dal prossimo marzo, dopo aver finalizzato gli accordi necessari.

”Offrendo la possibilità di essere sempre online rispondiamo alle esigenze lavorative e di intrattenimento dei nostri viaggiatori – ha commentato Moretti -. I tempi di viaggio saranno ulteriormente ridotti perchè i viaggiatori dell’alta velocità potranno continuare a lavorare come in ufficio”.