Genova: spaccia davanti alla scuola, pusher rischia il linciaggio

Pubblicato il 2 Marzo 2011 16:15 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2011 16:15

GENOVA – Unico caso in cui uno spacciatore ha invocato l’arrivo della polizia. A Genova un pusher che spacciava davanti alla scuola elementare Garibaldi in via Bologna ha rischiato di essere linciato dai genitori dei bambini. A “salvarlo” dal certo linciaggio sono stati gli agenti della polizia che lo hanno trascinato via e arrestato.

Il pusher in questione è un tunisino di 25 anni che dava appuntamento ai suoi clienti proprio davanti al cancello della scuola all’ora di uscita e entrata per confondersi nel caos. Ma i poliziotti del commissariato Pré lo stavano pediando da un po’ e conoscevano le sue abitudini. La mattina scorsa lo hanno fermato insieme ad un gruppetto di tossicodipendenti che erano andati da lui per acquistare la dose.

I genitori hanno assistito alla scena e si sono coalizzati per dare una lezione al pusher. Hanno cercato di strapparlo agli agenti ma i poliziotti sono riusciti a trascinarlo via prima che la situazione degenerasse.