Inchiesta “Grandi Eventi”: legale di Balducci chiede la scarcerazione

Pubblicato il 11 Giugno 2010 13:49 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2010 14:00

Angelo Balducci

La difesa di Angelo Balducci ha presentato stamani istanza di scarcerazione al tribunale fiorentino dopo la decisione ieri della Corte di Cassazione di spostare la competenza, dal capoluogo toscano a Roma, per le indagini sulla scuola marescialli, uno dei filoni dell’inchiesta sui Grandi eventi.

L’istanza è stata presentata dall’avvocato Gabriele Zanobini, uno dei legali di Balducci, alla prima sezione penale del tribunale fiorentino dove il 15 giugno è fissata la prima udienza per il processo con rito immediato, imputati lo stesso Balducci, Fabio de Santis e Guido Cerruti.

Secondo Zanobini, “dal momento che la Cassazione ha dichiarato la competenza di Roma riteniamo inefficace il decreto di giudizio immediato che faceva scattare la custodia cautelare in carcere per altri sei mesi, oltre ai tre mesi della prima fase legata al periodo delle indagini preliminari”. Zanobini ha rilevato che Balducci, senza la proroga della misura cautelare per il giudizio immediato, sarebbe dovuto uscire dal carcere già il 9 maggio scorso