Influenza A: uomo di 51 anni morto in Puglia

Pubblicato il 11 Gennaio 2011 15:06 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2011 19:21

L’influenza A torna a mietere vittime: un uomo di 51 anni è morto a causa del virus H1N1 in Puglia. E’ la prima vittima di quest’anno in Italia.

L’uomo viveva in provincia di Foggia ed è deceduto in un ospedale in provincia di Bari. Gli erano state diagnosticate ”una miocardite, insufficienza renale acuta, rabdomiolisi massiva e polmonite bilaterale”, compromissioni definite ”secondarie all’infezione virale”.

”Il paziente – è detto in una nota della clinica – reduce dal Capodanno trascorso all’estero, ha avvertito sintomi tipici dell’infarto miocardico con insufficienza respiratoria il giorno 4 gennaio, per cui veniva ricoverato prima presso l’Unita’ coronarica dell’ospedale di Manfredonia e, successivamente, presso l’Unita’ operativa di rianimazione dell’ospedale di Cerignola”, nel foggiano.

”Dato il peggioramento delle condizioni cliniche generali del paziente che comportavano un episodio di arresto cardiaco – prosegue il comunicato – lo stesso veniva trasferito il giorno 6 presso la nostra struttura per un esame coronarografico di urgenza che escludeva patologie coronariche”. ”Si è invece accertata – si legge ancora – la presenza di una miocardite, insufficienza renale acuta, radbomiolisi massiva, polmonite bilaterale”. ”Come conseguenza di queste gravi compromissioni, verosimilmente secondarie all’infezione virale – conclude la nota – il paziente decedeva il 10 gennaio alle ore 3:00”.

Altri due pazienti pugliesi hanno infatti contratto negli ultimi giorni l’influenza A. Dall’Osservatorio epidemiologico regionale di Bari è giunta oggi la conferma dell’infezione per un uomo di 51 anni ricoverato l’8 gennaio scorso nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Panico di Tricase (Lecce) per gravi difficoltà respiratorie e trasportato d’urgenza ieri sera al San Raffaele di Milano.

E’ in gravi condizioni nell’ospedale Dimiccoli di Barletta, sempre per il virus H1N1, anche una donna di 60 anni ricoverata da una settimana circa nel reparto di Rianimazione, dove è intubata. A quanto si è saputo, la donna non ha patologie pregresse.