La “tempesta solare perfetta”: picco di eruzioni nel 2013

Pubblicato il 16 Gennaio 2013 14:10 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2013 14:10
La "tempesta solare perfetta": picco di eruzioni nel 2013

La “tempesta solare perfetta”: picco di eruzioni nel 2013

ROMA – Una potente tempesta solare, probabilmente simile a quella che mandò in tilt le comunicazioni radio negli USA nel lontano 1958, potrebbe colpire la Terra nel 2013, tempesta solare che – secondo quanto pubblicato da foxnews.com – potrebbe causare danni fino a 2 trilioni di dollari. Da molti è stata già rinominata la tempesta solare perfetta.

L’alba del giorno dopo. Nelle ore successive alla tempesta solare lo scenario potrebbe essere dei peggiori: reti wireless in tilt, satelliti GPS fuori controllo, reti elettriche, le stesse che illuminano quartieri e città, potrebbero saltare. Parola del professore Jose Lopez, fisico alla Seton Hall University.

“Con il boom dei dispositivi economici – afferma John A. Bloom, fisico della Biola University – siamo diventati molto vulnerabili alle tempeste solari. La preoccupazione è legittima”.

“Il picco dell’attività solare è previsto per il 2013, picco di un ciclo lungo 11 anni – ha spiegato Lopez – ma le previsioni delle tempeste solari sono molto più complicate di quelle meteo. Purtroppo la scienza non può prevedere il futuro”.

Lo sciame di particelle sta viaggiando verso la Terra alla velocità di oltre 400 chilometri al secondo, pienamente nella norma rispetto agli sciami generati dalle eruzioni di media entità e con un rischio relativamente basso di poter scatenare una tempesta violenta.

Finora lo sciame è classificato nel livello M, ossia nel livello di media intensità che potrebbe potenzialmente provocare localmente blackout nelle telecomunicazioni e generare forti aurore ai Poli. Gli sciami più intensi sono classificati nel livello X, capaci di provocare blackout su scala planetaria, mentre il livello C è il più leggero ed ha conseguenze molto blande.