E’ morta Marcella Di Folco, presidente del Movimento identità di transessuali e transgender

Pubblicato il 7 Settembre 2010 16:21 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2010 16:36

Marcella Di Folco, presidente del Movimento identità transessuali

Marcella Di Folco, fondatrice e presidente del Movimento identità delle persone transessuali e transgender (Mit), è morta oggi nell’hospice di Bentivoglio (Bologna). Era nata a Roma e aveva 67 anni, e vestì i panni del Principe accolto da Gradisca al Grand Hotel di Rimini nel film “Amarcord” di Federico Fellini.

Fu anche consigliere comunale a Bologna. Da un anno aveva un tumore e all’inizio di agosto era entrata nell’hospice. E’ morta vegliata da attivisti e amici del movimento lgbt del capoluogo emiliano.

”Non è facile annunciare la perdita di una grande persona e non è semplice comunicare il vuoto che lascia – si legge in una nota del Mit – le parole e i discorsi hanno un loro limite, affidiamo ai pensieri, alle emozioni, ai ricordi tutto quello che è stata Marcella Di Folco. Compagna, amica, sorella, mamma di tutte/i noi, il Mit perde la leader maxima, la sua traccia essenziale resta indelebile nella storia della nostra associazione e del movimento tutto. Il coraggio con cui ha dedicato la sua intera vita alla dignità e ai diritti di tutte e tutti indistintamente, rende difficile l’elaborazione della sua perdita. Il Mit, il movimento Lgbt, la politica e la cultura tutta perdono oggi una loro parte importante”.