Giornalista Mariaceleste De Martino: “Esclusa per foto nuda”

Pubblicato il 28 Maggio 2011 18:22 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2011 10:18

ROMA – Il Giornale, in un articolo scritto da Andrea Cuomo, racconta di una giornalista che sarebbe stata “punita” dall’Ordine della sua categoria perché 10 anni fa ha posato nuda per un calendario: secondo la tesi della giornalista, riportata dal quotidiano, Mariaceleste De Martino, 45 anni, sarebbe stata esclusa dalla commissione esaminatrice degli aspiranti giornalisti professionisti di cui, in un primo momento era stata chiamata a fare parte.

La giornalista (che lavora al Televideo Rai), scrive Cuomo, era stata convocata dall’Ordine per far parte della Commissione che avrebbe esaminato i candidati il 13 giugno 2011. Ma, cinque giorni dopo aver ricevuto la convocazione, la De Martino avrebbe ricevuto la disdetta.

Secondo Cuomo, “pare che qualcuno, nel Consiglio nazionale dell’ordine, abbia messo gli occhi su un vecchio calendario piuttosto esplicito realizzato nel 2001 da Mariaceleste e ancora visibile su internet”.

Cuomo spiega poi in cosa consiste questo calendario: “una serie di scatti in bianco in nero realizzati da Riccardo Schicchi (il demiurgo di Cicciolina) nei quali Mariaceleste mostra tutto quello che può umanamente mostrare (tranne il viso) in contesti nei quali il suo corpo, lungi dall’essere semplice oggetto di esibizionismo, denuncia i mali del mondo: tipo guerra, terrorismo, inquinamento, globalizzazione”.

Si tratterebbe dunque, prosegue Cuomo, di “un calendario con intenti più sociali che porno, e comunque realizzato dieci anni fa”. Fu la stessa De Martino, nel 2001, a spiegare l’obiettivo “benefico” di quelle foto, in un’intervista pubblicata sul sito Il Barbiere della Sera: “Ho voluto lanciare ai miei colleghi questo messaggio: la notizia va data tutta, le cose non vanno dette a mezza bocca. Ho voluto usare il mio corpo come mezzo di comunicazione. Non sono una pornogiornalista e nemmeno una giornalista in posa. Ma una che usa tutto ciò che possiede per lanciare un inno alla libertà”. La giornalista aveva poi promesso di devolvere i soldi incassati per i bambini afghani.

La De Martino, spiegava il Barbiere della Sera, “ha posato infatti senza veli, e con un imbarazzante armamentario di tampax, pannocchie e sfollagenti in penetrazione, bombe a mano ananas, bottiglie, bamboline, coniglietti, picconi, manette”.

Le foto sono visibili cliccando su questo link