Martedì sera l'incontro ravvicinato della Terra con l'asteroide gigante

Pubblicato il 7 Novembre 2011 16:39 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2011 16:40

ROMA – Mancano poche ore all'incontro ravvicinato con l'asteroide gigante 2005 YU55, che martedì sera passerà tra noi e la Luna raggiungendo una distanza record dalla Terra di 324mila chilometri. Il corpo celeste offrirà uno spettacolo unico, ben visibile dall'Italia, che potrà essere apprezzato fino a venerdì non solo dagli astrofisici ma anche dai telescopi amatoriali degli astrofili.

''L'asteroide 2005 YU55 è il più grande che sia mai stato visto passare così vicino alla Terra negli ultimi decenni'', ricorda Gianluca Masi, astrofisico del Planetario di Roma e responsabile del progetto Virtual Telescope. ''Con il suo passaggio – aggiunge – ci offrirà un'occasione d'oro per studiare nei dettagli la sua forma, le dimensioni e il periodo di rotazione''.

La distanza minima dalla Terra sarè raggiunta alle 00:28 di mercoledì 9 novembre, ma lo spettacolo continuerà anche nelle notti successive. ''Anche se l'asteroide sarà in fase di allontanamento – precisa Masi – sarà brillante ancora per due o tre giorni, e sarà visibile anche con telescopi amatoriali che abbiamo un diametro di almeno 20 centimetri''.

Mercoledì sera gli appassionati potranno seguire online il passaggio dell'asteroide ripreso in diretta dagli strumenti del Virtual Telescope, il servizio dell'osservatorio astronomico Bellatrix di Ceccano (Frosinone). Il Planetario di Roma organizzera' invece una serata speciale venerdì 11.