Melania, gli inquirenti non credono a Parolisi?

Pubblicato il 26 Maggio 2011 11:43 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2011 11:43

ASCOLI PICENO – Gli inquirenti che si stanno occupando dell’inchiesta sull’omicidio di Melania Rea non sanno fino a che punto credere a Salvatore Parolisi, marito della vittima. Lo scrive il sito Notizie Fresche, secondo il quale “la posizione del caporal maggiore dell’esercito non è ancora del tutto chiarita”.

Infatti, puntualizza il sito, “sulla sua ricostruzione dei fatti rimangono molte ombre e incertezze”. Lacune che hanno spinto il procuratore capo di Ascoli, Michele Renzo, ad affermare che “Salvatore Parolisi è una persona scarsamente informata dei fatti”.

In particolare, spiega Notizie fresche, gli inquirenti non sarebbero convinti di quanto l’uomo ha raccontato finora, e cioè che il 18 aprile Melania si trovava con lui sul pianoro di Colle San Marco.

Una delle possibili incongruenze sarebbe stata raccontata nell’ultima puntata di Chi l’ha Visto?: Melania Rea aveva in tasca solo 5 centesimi. Una cifra inferiore a quella del costo di un caffè, che Parolisi aveva detto di aver chiesto alla moglie di comprare.