Melania: il cellulare spento e poi riacceso e l’anello vicino al corpo

Pubblicato il 14 Maggio 2011 9:10 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2011 9:12

ASCOLI – Qualcuno ha riacceso il cellulare di Melania, ritrovato vicino al cadavere  nel bosco di Ripe di Civitella dove è stata ritrovata.

Mentre ancora tutti pensavano che fosse scomparsa, continuavano a chiamarla e il telefono ha squillato a vuoto fino alle 19 del 18 aprile scorzo. Poi, improvvisamente non ha dato più segni. Per tutto il giorno successivo risultava non raggiungibile.

Eppure solo qualche ora dopo, il 20, è stato riattivato. Chi è stato? Si tratta di scarsa copertura di rete nella zona o qualcuno ha rimesso la batteria al cellulare dopo?

C’è ancora un altro mistero nel delitto di Melania: è l’anello trovato a fianco al suo corpo. E’ stata lei a tirarlo a qualcuno o è semplicemente caduto mentre l’assassino la uccideva?