Milano, sgombero “Bottiglieria okkupata”, blitz dei giovani dei centri sociali in città

Pubblicato il 15 Ottobre 2010 0:20 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2010 0:22

La Bottiglieria, Milano

Paletti stradali divelti in via Palestro, pneumatici incendiati e cassonetti rovesciati in zona Ticinese e nel centro di Milano: sono piccoli gruppi di militanti – secondo quanto riferito dalla Questura – quelli che hanno effettuato rapidi blitz in giro per la città per protestare contro lo sgombero della Bottiglieria Okkupata.

La cinquantina di militanti anarcoindividualisti che invece si era data appuntamento su Indymedia alle 21 in piazza Napoli, ora si è spostata su viale Carlo Troya, dove viene tenuta sotto controllo dalla polizia.

”Siamo bloccati qui da mezz’ora, ma insieme a noi – dice uno dei manifestanti – la celere ha bloccato anche la circonvallazione facendoci un favore, perché è quello che volevamo ottenere”.

Intanto via Savona, interdetta al traffico, rimane presidiata da 300 poliziotti in tenuta antisommossa e da un centinaio di carabinieri. In mattinata 20 occupanti erano stati identificati sul posto.