Mondiali, Italia senza fantasia: a Lippi sarebbe servito uno come Cassano?

Pubblicato il 16 Giugno 2010 21:15 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2010 21:15

[podcast]https://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2010/06/cassano-lippi.mp3[/podcast]

L’esordio incolore della nazionale italiana ai Mondiali di calcio ha riproposto all’attenzione dell’opinione pubblica il dibattito sulle convocazioni del ct Marcello Lippi.

Molti tifosi azzurri si sono chiesti se non sarebbe stato il caso di convocare alcuni giocatori, come Cassano, Miccoli o Balotelli, che avrebbero senza dubbio alzato il tasso tecnico della rosa che sta disputando il torneo.

Ma da quell’orecchio Lippi non ci ha mai voluto sentire: soprattutto nei confronti di Cassano ha effettuato una specie di ostracismo, negandogli la convocazione per tutto il periodo della sua gestione.

Il motivo “ufficiale” di tale scelta è la volontà di Lippi di privilegiare l’equilibrio di un gruppo che si presenta senza “primedonne”: forse Lippi temeva le celebri “cassanate” che hanno per tanto tempo ingestibile il talento di Barivecchia. In nazionale però Cassano non ha mai creato problemi allo spogliatoio. La sua fantasia sarebbe stata utile in questi Campionati del Mondo?