Napoli. Munnezza-style, a Giugliano gli studenti fanno abiti con i sacchetti della spazzatura

Pubblicato il 13 Dicembre 2010 15:12 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2010 15:23

Abiti disegnati e cuciti da loro, alcuni dei quali confezionati con i sacchetti per i rifiuti. E’ la singolare collezione di moda presentata e fatta sfilare dagli alunni dell’Istituto professionale industria e artigianato ”Marconi” di Giugliano (Napoli) sulla passerella del Fair, il primo centro dedicato al mondo degli sposi, del glamour e del fashion realizzato in un Parco Commerciale.

In tutto, oltre una trentina di abiti con 25 modelle, tutte alunne del Marconi, che hanno sfilato tra gli applausi del pubblico presente all’evento nell’ambito del ‘Natale al Fair’. Un modo per denunciare l’emergenza rifiuti che sta mettendo in ginocchio Napoli e Provincia.

”La nostra struttura si rivolge ai giovani e, vedere una sfilata cosi’ bene organizzata e con un’attenta coreografia, merita i complimenti – afferma il direttore del Fair Ugo Gaeta -. Sappiamo i problemi che sta attraversando il mondo della scuola con i tagli alle risorse, ma la creativita’ e la caparbieta’ vista in passerella fa ben sperare per il futuro. Anche per questo – conclude il direttore Gaeta – abbiamo donato delle stoffe affinche’ i ragazzi possano continuare senza intoppi nella creazione dei loro prodotti sartoriali”.

L’Istituto ”Marconi” di Giugliano e’ reduce da una vittoria nel campo della moda: si e’ aggiudicata, infatti, l’Orange Flower Fashion di Vallo della Lucania nelle sezioni Moda Cerimonia e Moda Sposa. Ad aprile, invece, sulla passerella del teatro Ariston di Sanremo, gli studenti dell’Ipia conquistarono il primo premio al concorso mondiale Global Fashion Award nell’ambito del Festival Mondiale di Creativita’ nella Scuola.