A Natale senza le sigarette? I distributori di “bionde e sigari” minacciano la serrata

Pubblicato il 2 Dicembre 2010 17:10 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2010 17:11

Natale 2010 senza sigarette, sigari, tabacco e affini? E’ una possibilità concreta visto che  a 30 giorni dalla scadenza dei contratti di distribuzione del tabacco non si è ancora raggiunto un accordo tra Logista, controllata dalla multinazionale inglese Imperial, e le Associazioni di categoria dei Depositi fiscali locali.

Lo afferma in una nota l’Agemos, l’associazione più rappresentativa dei distributori di sigarette e tabacchi che minaccia una serrata sotto le feste natalizie. Logista, che distribuisce la quasi totalità dei sigari e delle sigarette delle maggiori multinazionali del tabacco alle 56.000 tabaccherie presenti in Italia, ”vorrebbe cambiare anche il modello di distribuzione dei prodotti, a scapito di coloro che realizzano un attento servizio di distribuzione” afferma Agemos.

Se non verrà raggiunto un accordo nelle prossime settimane, come già deliberato dall’Assemblea nazionale dell’Agemos del 27 novembre scorso, ”sarà inevitabile – affermano i distributori – il ricorso ad azioni di lotta, con conseguenze negative sia sui consumatori che sugli introiti erariali, in un momento così delicato per la finanza pubblica italiana”.