Le Regioni contro gli Ogm: “No unanime e compatto”

Pubblicato il 16 Dicembre 2010 14:54 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2010 15:14

E’ arrivato ancora un no ”unanime e compatto” alle coltivazioni transgeniche sul territorio italiano da parte della Conferenza delle Regioni che si è riunita oggi 16 dicembre. La Conferenza, come nello scorso 7 ottobre ha nuovamente fatto propria la posizione di tutti gli Assessori all’agricoltura delle Regioni e delle Province autonome in merito alle colture transgeniche illustrata dalla relazione del presidente della Commissione Politiche Agricole Dario Stefàno, assessore della Regione Puglia.

Lo riferisce una nota dello stesso presidente. ”Una posizione che viene ribadita – spiega Stefàno – e che, quindi, non lascia spazio a dubbi: i territori italiani devono rimanere Ogm free. Le Regioni lo hanno ribadito con estrema chiarezza”. Posizione questa che, ora, il Presidente Errani si incaricherà di comunicare, e ribadire, al Governo italiano sollecitando i Ministeri competenti a procedere all’attivazione della clausola di salvaguardia, a norma dell’art. 23 della Direttiva CE 18/2001.