Pietradefusi (Avellino): pesta a sangue il fratello e tenta di dargli fuoco

Pubblicato il 15 Ottobre 2010 15:39 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2010 15:41

Un agguato in piena regola per saldare vecchi rancori familiari mai sopiti: un operaio di 64 anni, C.A. le sue iniziali, ha tentato di uccidere il fratello di 74 anni a Pietradefusi, in provincia di Avellino, cospargendolo di liquido infiammabile dopo averlo immobilizzato all’interno del garage dove l’uomo aveva appena parcheggiato la propria auto.

L’agrressore ha prima picchiato selvaggiamente il fratello riducendolo all’impotenza quindi ha tentato di immobilizzarlo con nastro adesivo e fascette di plastica. Mentre si preparava a dargli fuoco, la vittima ha avuto una reazione disperata che ha messo in fuga il fratello.

I carabinieri, alla luce delle indagini coordinate dalla Procura di Benevento, competente per territorio, all’alba hanno arrestato l’uomo con le accuse di sequestro di persona e tentato omicidio.