Piogge in arrivo, si temono esondazioni: l’allarme della Protezione civile

Pubblicato il 23 Dicembre 2010 8:48 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2010 8:51

Temporali, fulmini e raffiche di vento: l’Italia si prepara a un’inizio burrascoso delle vacanze di Natale. C’è una nuova perturbazione in arrivo e la Protezione civile ha lanciato l’allarme esondazioni.

Le regioni del nord sono le prime a soffrire: Lombardia, nord est, Liguria, versante settentrionale tirrenico e Sardegna. Poi tocca anche alle zone meridionali.

Il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli ha convocato il Comitato operativo. L’obiettivo è quello di predisporre ”la tempestiva attivazione e l’adeguato coordinamento delle componenti e delle strutture operative del sistema di protezione civile, a livello nazionale e nelle regioni interessate dai fenomeni”.

La preoccupazione, si sottolinea al Dipartimento, è  legata in particolare alle piogge previste per le prossime ore che, andandosi a sommare alla neve che si scioglie a causa delle temperature in rialzo, potrebbe ingrossare i fiumi.

Continua a preoccupare la situazione in Toscana, soprattutto nelle zone di Pistoia e di Lucca, dopo l’allerta per la neve e le piogge che hanno colpito le province di Massa Carrara, Prato, Pisa, e Firenze. In provincia di Pistoia sono esondati i torrenti Brana e Vincio, il primo in località Badia a Pacciana, dove è stato sgomberato un vicino asilo e alcune abitazioni risultano allagate, e il secondo nei pressi dello Zoo.

Nella piana è allagata la statale 66 nel tratto tra Olmi e Barba, nel comune di Quarrata e alcune abitazioni in frazione Ferruccia. Nel Comune di Pistoia ha ceduto un argine del torrente Bure in località Pontenuovo, mentre sulla montagna pistoiese è chiusa la strada provinciale numero 20 nel tratto tra Fontana Vaccaia e Piandinovello. Frane a Cireglio e Castel dei Gai nel comune di Pistoia. In provincia di Lucca il Serchio ha raggiunto la portata di 450 mc/sec ed è scattata l’allerta. A Bagni di Lucca lungo la strada comunale per Molino di Fronzola una frana ha ostruito l’intera carreggiata.

Risultano isolate 4 frazioni: Riolo, Montefegatesi, Granaiola e Monti di Villa. In provincia di Firenze, il Bisenzio ha superato il primo livello di guardia ed è stato attivato il servizio di piena. In provincia di Massa Carrara vengono segnalati numerosi allagamenti e smottamenti su vari tratti viari. Nel Comune di Fosdinovo è interrotta per una frana la strada provinciale Sarzana-Carignano e sono in corso gli interventi di ripristino del tratto stradale.

A Venezia invece il centro maree ha segnalato un’acqua alta ‘molto sostenuta’ stimata in 120 centimetri.