Premiato e arrabbiato: Bertolaso incassa la cittadinanza onoraria e inveisce contro la stampa

Pubblicato il 9 Settembre 2010 17:39 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2010 17:40

Guido Bertolaso

Premiato ma rancoroso. Il sottosegretario alla Protezione civile Guido Bertolaso ha ricevuto a Popoli (Pescara), la cittadinanza onoraria nel corso del consiglio comunale straordinario che, per l’occasione, si è svolto nel modulo scolastico realizzato nel corso della ricostruzione del paese dopo il sisma del 6 aprile scorso. Non appagato per il premio, però, il capo della Protezione civile ha attaccato la stampa,  colpevole – a suo parere – di una informazione parziale e dipendente. Parole, quelle di Bertolaso, simili in tutto e per tutto a quelle utilizzate in diverse circostanze dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

”Abbiamo una pagina intera del più autorevole quotidiano del nostro paese che parla della vita di Montereale, il paese delle 400 scosse, un paese del cratere – ha detto Bertolaso, facendo riferimento a un reportage pubblicato dal Corriere della Sera – in cui si annunciano tragedie imminenti suscitando angosce tra i residenti. E guarda caso si focalizzano le uniche mattonelle che sono state raccolte e racimolate in un punto di Montereale che poi di macerie non ne ha, dimenticando di parlare delle cose che sono state fatte”.

Tornando sulle polemiche dei giorni scorsi sulla opportunità da parte dell’Isituto di Geofisica, di continuare a divulgare notizie scientifiche sugli sciami sismici in atto, Bertolaso ha quindi sottolineato che la ”trasparenza e l’informazione sono fondamentali. Quello che è importante, ovviamente, è sapere utilizzare le informazioni scientifiche che vengono diffuse alla comunità nazionale nel modo giusto. Che nessuno le strumentalizzi per cercare di alimentare il panico, diffondere ansia o addirittura criticare qualche struttura per presunte incapacità”.