“Profumi spaziali”: viaggio tra gli odori dell’universo al Nascar

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 17 Febbraio 2011 8:26 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2011 21:27

ROMA – Immaginate di trovarvi sperduti nell’universo sconfinato: quali odori potreste sentire? Gli scienziati della Nasa non hanno dubbi, sembrerebbe di trovarsi ad una corsa di Nascar, un non troppo profumato bouquet di metallo rovente, gas di scarico e barbecue proveniente principalmente dalla combustione delle stelle ormai prossime alla morte.

Gli astronauti della stazione spaziale orbitante ISS dopo le passeggiate nello spazio hanno riferito di aver sentito odore di bruciato o di bistecca, ma gli odori nello spazio sono così definiti che tre anni fa un progetto nasa condotto da Steven Pearce ha permesso di ricreare l’odore della Luna, che “gli astronauti hanno paragonato l’odore a quello della polvere da sparo”, come ha spiegato Pearce.

Le molecole ‘colpevoli’ di tali odore sono gli idrocarburi policiclici aromatici che “sembrano trovarsi in tutto l’universo”, come ha spiegato Louis Allamandola, il fondatore e direttore del laboratorio di astrofisica ed astrochimica della nasa. Gli idrocarburi aromatici sono sta individuati in comete, meteore e nella polvere spaziale e sono stati indicati dagli scienziati come possibili basi organiche della vita sulla Terra, poiché reperibili negli oli, nel carbone ed anche nei cibi.

Il nostro sistema solare è poi caratterizzato da un odore particolarmente pungente, come ha spiegato Allamandola, dovuto probabilmente alla grande presenza di carbonio ed alla bassa quantità di ossigeno: “proprio come in un auto, se bruciasse ossigeno vedresti coltri nere di fumo e produrrebbe un cattivo odore”.

Gli odori poi possono essere anche molto diversi, oltre a quelli prodotti dalle stelle ricche di ossigeno che ricordano delle griglie al carbone, nei meandri più bui dell’universo potreste sentire dal caratteristico odore di ‘uova marce’, dovuto alla presenza di zolfo, sino a quello dolce dello zucchero.

L’unico problema nel voler essere testimoni di tali odori? L’impossibilità per l’uomo di vagare nel vuoto dell’universo dove sono prodotti: le condizioni infatti sono sfavorevoli alla vita dell’uomo e morireste tentando. In fin dei conti una corsa di Nascar emana gli stessi odori, ed è sicuramente meno pericolosa per la nostra salute.