Reggio Emilia, istituito in Comune il registro per il biotestamento

Pubblicato il 9 Ottobre 2010 21:04 | Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2010 21:13

I reggiani che vorranno esprimere le loro ultime volontà su accettazione o rifiuto di cure sanitarie, d’ora in poi potranno farlo ufficialmente compilando il proprio testamento che sarà conservato nell’apposito registro comunale. E’ la novità istituita dall’amministrazione di Reggio Emilia.

Il testamento potrà essere modificato o revocato in qualsiasi momento. L’iter è cominciato un anno fa quando il Consiglio comunale ha sottoscritto un documento sulla necessità di istituire il registro. In seguito l’associazione “Alta voce” aveva presentato una mozione di iniziativa popolare sul tema. E proprio la presidente di “Alta voce”, Donatella Chiossi sara’ la prima a depositare il proprio testamento.

Gli interessati (solo residenti e maggiorenni) dovranno esprimere le proprie volontà in un apposito modulo, disponibile negli uffici dell’Urp e sul sito del Comune. E dovranno anche indicare il nome di un fiduciario o un suo supplente incaricato di attuare le volontà. Il modulo dovrà infine essere consegnato all’ufficio Stato civile.