Rogo Thyssen tre anni dopo. Statue con i caschetti gialli a Torino per ricordare la tragedia

Pubblicato il 6 Dicembre 2010 18:00 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2010 18:03

Tre anni dopo Torino ricorda la tragedia del rogo della Thyssen Krupp. Lo fa anche con un elmetto giallo su tutti i monumenti della città. Quell’incendio provocò tra il 5 e il 6 dicembre del 2007 la morte di sette operai.

L’iniziativa della commemorazione in questa forma è dell’associazione Terra del Fuoco: “Come associazione seguiamo i familiari delle vittime a tutte le udienze del processo. Non vogliamo lasciarli soli”, ha detto a Repubblica Oliviero Alotto di Terra del Fuoco.

Mercoledì 8 dicembre alle 15 in piazza Statuto ci sarà anche una manifestazione per la sicurezza sul lavoro.  Il corteo toccherà le ex concerie Fiorio di via San Donato, poi lo stabilimento Thyssen di corso Regina Margherita e si scioglierà nell’area ex grandi motori.

Il presidente della Camera Gianfranco Fini è intervenuto in merito con un articolo sul periodico “Sicurezza e Lavoro”.  Una ”tragedia assurda” che ”deve costituire un ammonimento costante per rendere più intesa e incisiva l’opera di prevenzione e la repressione di condotte illecite che pongono a rischio la sicurezza dei lavoratori”.