Invasione di pullman, lavori in corso: Roma in tilt per la beatificazione di Wojtyla

Pubblicato il 13 Aprile 2011 14:12 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2011 14:12

ROMA – Roma nel caos per la beatificazione di Karol Wojtyla: in vista dell’evento del primo maggio, nella capitale l’afflusso di fedeli e i lavori di preparazione stanno paralizzando la città e creando disagi ai residenti. Secondo quanto scrive Lilli Garrone sul Corriere della Sera il piano pullman è già fallito.

La giornalista del Corriere elenca i punti che maggiormente stanno soffrendo per “l’invasione” dei pullman turistici: “parcheggiano in doppia fila anche in zone centralissime, come in via della Conciliazione o sui lungotevere, in particolare su lungotevere delle Navi di fronte il ministero della Marina. Non sono stati risparmiato neppure Colle Oppio – con lunghe teorie di pullman che dominano lo skyline del Colosseo -, l’area del Celio o viale Washington a villa Borghese: i torpedoni costituiscono una fila continua da piazzale Flaminio fino al museo Bilotti, per di più all’interno di un parco pubblico”.

Quello che non funziona, secondo i consiglieri dell’opposizione al Comune, sono i piani previsti per regolare l’afflusso, come spiegato dalla Garrone: “Il regolamento, prevede un sistema di controllo telematico per consentire di verificare in ogni momento la regolarità della sosta e degli accessi al centro, «ma questo dispositivo – accusa Athos De Luca, consigliere del Pd -non è stato mai attivato e il controllo è affidato soltanto ai vigili urbani, che non sono in grado di gestire l’invasione continua dei pullman».

Altri problemi, è stato sottolineato sul Messaggero, sono quelli relativi ai lavori di ristrutturazione del nodo della metropolitana della stazione Termini. Come ha detto Simona Costamagna, presidente dell’Osservatorio regionale sui trasporti, questo causa molti problemi ai viaggiatori che transitano nella stazione: “Nelle ore di punta è un labirinto là sotto, in cui è difficile orientarsi soprattutto a causa di mancanza di informazioni”.