Melania, uccisa mentre faceva pipì?

Pubblicato il 19 Maggio 2011 9:52 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2011 9:52

ASCOLI – Il dettaglio può sembrare inutilmente macabro, ma potrebbe spiegare molto della dinamica dell’omicidio di Melania Rea. Mercoledì sera la trasmissione Chi l’ha visto parla di un nuovo elemento emerso dall’autopsia. Melania, si sa, è stata uccisa con parecchie coltellate, cosa ha fatto sgorgare dalle ferite molto sangue. Sangue che ha sporcato parti del corpo solitamente protette da pantaloni e biancheria intima. E invece quel sangue è stato trovato solo su quella parte del corpo mentre non ha sporcato gli slip e i pantaloni di Melania, trovati abbassati al momento del ritrovamento del cadavere.

Perchè? Federica Sciarelli, conduttrice del programma, dà questa spiegazione che evidentemente è quella fornita dagli inquirenti: Melania Rea è stata uccisa mentre aveva i pantaloni abbassati, molto probabilmente mentre di era appartata a fare pipì. Questo dettaglio ribalterebbe elementi dati finora per scontati. Un omicidio d’impulso maturato al culmine di un litigio? Non convince se la donna non ha avuto nemmeno il tempo di coprirsi. Se tutto fosse iniziato con un litigio, sarebbero bastati pochi secondi a Melania per ricomporsi. Invece, evidentemente, quei secondi non li ha avuti. E’ stato allora un agguato vero e proprio, magari alle spalle, che ha colto la donna di sorpresa? O forse la necessità fisiologica ha interrotto un litigio già in atto, poi sfociato nell’assassinio?