Sarah Scazzi, Cosima Misseri: “Sms e squilli a Sabrina il 26 agosto”, ma la ragazza nega

Pubblicato il 21 Ottobre 2010 20:51 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2010 21:00

Sabrina Misseri

Sms, squilli di Mariangela e Sarah Scazzi a Sabrina Misseri: ne avrebbe parlato la mamma Cosima Serrano ai magistrati. Non ci sarebbe però un riferimento diretto al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Taranto Martino Rosati nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti della stessa Sabrina.

Due i passaggi fondamentali. Nel primo, riferiscono le agenzie, Cosima Serrano ”ha riferito che il pomeriggio del 26 agosto Sabrina era con lei a letto e che, non appena ha ricevuto un messaggio da Mariangela (e quindi, come si evince dai tabulati, alle 14.23), si è alzata per prepararsi e andare al mare. Inoltre  ”mentre io ero in camera da letto, dopo pochi minuti è ritornata Sabrina ed ha chiesto a mio marito se fosse arrivata Sarah; avuta risposta negativa, è tornata nuovamente via”’.

Circostanze, ”recisamente negate” da Sabrina, che confermerebbero la possibilità materiale di Sabrina di partecipare all’uccisione di Sarah. Nel secondo riferimento si legge: ”Alle 14.28 e 26 secondi si registra il cosiddetto squillo (ossia una comunicazione senza risposta) dal telefono di Sarah a quello della cugina. Quest’ultima, se è vero quanto afferma la madre, s’è gia’ alzata dal letto e, probabilmente, si trova in bagno…”.