Sarah Scazzi. Dubbi sulla cugina Sabrina. L’amica Mariangela dai pm: “Sembrava spaventata”

Pubblicato il 10 Ottobre 2010 12:09 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2010 12:09

Come mai nessuno ha sentito niente in casa Misseri, mentre Sarah Scazzi veniva strangolata? La cugina Sabrina era in casa, ma non ha visto nulla, né percepito rumori.

In quel pomeriggio d’agosto doveva andare al mare con Sarah e c’era l’amica Mariangela Spagnoletti ad aspettarle. Ora la ragazza è stata convocata dai magistrati e racconta le paure di Sabrina: “Era molto agitata. Quando sono arrivata era già sul marciapiede. Di solito si faceva aspettare. Mi ha chiesto se avessi visto Sarah. Le ho detto di no e lei ha subito telefonato”, ha detto Mariangela.

Poi ancora: “Sabrina sembrava spaventata ed ha cominciato a dire: l’hanno presa”. Qualcosa non torna nella ricostruzione di Sabrina però rispetto a quella fatta dall’amica.

La prima dice che alle 14, 30 era in veranda a casa, ma la seconda dice che era già in strada. Ma allora com’è possibile che nessuno abbia visto Sarah entrare a casa e andare in garage? E ancora, come dice il giudice per le indagini preliminari, perché Sarah è andata prima dallo zio che poi la ucciderà proprio in garage?