Sarah Scazzi e il mistero del diario scomparso

Pubblicato il 20 Gennaio 2011 16:26 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2011 16:42

Sarah Scazzi

La Procura di Taranto non conferma né smentisce le voci diffuse nelle ultime ore secondo cui non si troverebbe più uno dei diari di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana uccisa il 26 agosto 2010. Da fonti investigative si è appreso che il sospetto comunque esiste, e sarebbero in corso verifiche per accertare la eventuale sparizione.

I diari di Sarah erano custoditi nella stanza della ragazzina ma neppure in famiglia sarebbero a conoscenza di quanti fossero esattamente. Durante i primi 40 giorni di ricerche della quindicenne, fino a quando non venne poi trovato il suo corpo nascosto in un pozzo, la stanza venne frequentata da numerose persone, innanzitutto da parenti tra i quali anche Sabrina Misseri, che insieme al padre Michele è ora detenuta in carcere perché accusata del delitto.