Sarah Scazzi, Ivano complice di Sabrina? Al vaglio le loro telefonate. Presto interrogata Francesca

Pubblicato il 18 Novembre 2010 12:16 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2010 12:33

Sarah Scazzi

Perché Ivano non ha mai telefonato a Sarah Scazzi dopo avere saputo della sua scomparsa? Perché ha solo seguito la sua amica Sabrina senza provare a verificare che il cellulare della quindicenne, poi trovata cadavere nelle campagne del tarantino, fosse acceso?

L’Alain Delon di Avetrana ha detto di aver saputo della scomparsa di Sarah solo alle 17.30 del 26 agosto scorso. Prima dormiva, era a casa: “Non le ho telefonato perché sono stato informato che il suo cellulare era spento e mi sono costantemente tenuto in contatto con Sabrina”.

Sabrina però lo ha cercato ripetutamente, gli ha mandato diversi sms che gli investigatori stanno cercando di passare al vaglio per capire cosa c’entra Ivano in questa brutta storia.

Poi c’è anche un altro elemento che probabilmente l’amica di Sarah, Francesca, chiarirà davanti agli investigatori. Perché Sarah, come confidatole, aveva paura di Sabrina?