Sarah Scazzi, la lettera di Michele Misseri che scagiona la figlia Sabrina

Pubblicato il 16 Gennaio 2011 14:20 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2011 14:20

Michele Misseri

E’ in una lettere di poche righe inviata alle figlie Valentina e Sabrina (quest’ultima detenuta in carcere perché’ accusata di concorso in omicidio) la nuova versione di Michele Misseri sull’omicidio di Sarah Scazzi.

Una versione che scagiona la figlia Sabrina, da lui stesso chiamata in causa per il delitto. Le lettere sono state consegnate dai difensori di Sabrina Misseri alla Procura della Repubblica di Taranto. Ecco il testo della lettera (con errori ortografici e grammaticali) scritta da Michele Misseri alla figlia Sabrina la vigilia di Natale, pubblicata oggi dal Corriere della Sera: “Cara Sabrina sono io che scrivo Papà. Perdonami se to dato la colpa ma io non volevo sono stato costreto a fare la falsa perché io mi sono sentito ricatato. Stavano scrivendo la verità però mi hanno detto che se non faccio quella confessione dovevano arrestare la mamma e zio Carmelo io per non mettere altri innocenti o dovuto fare la falsa. So che è dificile chiederti perdono, lo so che sei innocente. Io tutte le sere dico le preghierine per te e Sarah e io per te e Saraho due pesi sopra lo stomaco che sono cosi pesanti che non ci riesco più a sopportarli”.