Sarah Scazzi, c’è una macchia rossa sulla porta del garage di casa Misseri: accertamenti dei carabinieri

Pubblicato il 2 Marzo 2011 12:24 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2011 12:30

Sarah Scazzi

AVETRANA (TARANTO) – Una piccola macchia di colore rossastro con un leggerissimo gocciolamento sulla porta che dall’abitazione conduce al garage. E’ questo l’oggetto dei rilievi eseguiti dai carabinieri in casa Misseri ad Avetrana. Lo hanno riferito i legali della famiglia di Sarah Scazzi, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile, poiche’ l’accertamento, disposto dalla procura della Repubblica di Taranto, è conseguenza del sopralluogo compiuto in casa Misseri il 14 febbraio scorso dagli stessi legali di parte civile e coordinato dal consulente di parte, generale Luciano Garofano.

Nei giorni scorsi, i legali di parte civile avevano consegnato una relazione sull’esito del sopralluogo sottolineando la presenza della macchia su una porta. ”Riconoscendo che può trattarsi di qualsiasi cosa – hanno detto i due legali – è preciso dovere nostro non lasciare nulla di inesplorato in un caso di omicidio così grave. Pertanto abbiamo relazionato alla procura quanto rilevato, chiedendo rispettosamente l’accertamento della natura di questa macchia nel contraddittorio tra le parti”.

All’accertamento sono stati presenti l’avvocato Luigi Palmieri, sostituto processuale per la parte civile, un biologo e l’avvocato Vito Russo, legale di Sabrina Misseri; dell’ accertamento è stato anche informato il difensore di Michele Misseri, l’avvocato Francesco De Cristofaro.