Sarah Scazzi, una traccia in casa Misseri? I carabinieri avrebbero trovato sangue

Pubblicato il 26 Ottobre 2010 14:40 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2010 14:40

Forse c’è una nuova traccia in casa Misseri, dove potrebbe essere stata uccisa Sarah Scazzi. Sulla sdraio di “zio Michele” ci potrebbe essere del sangue. La traccia è stata scoperta dai Ris durante il sopralluogo del 15 ottobre scorso quando al termine di una giornata di sopralluoghi e ricostruzioni la Procura di Taranto fermò con l’accusa di concorso in omicidio anche Sabrina Misseri, la figlia dell’uomo. Ma le tracce riguardano anche una impronta che è stata catalogata come biologica e che è stata rinvenuta sempre il 15 ottobre scorso sulla Seat Marbella sempre usata da Michele Misseri per trasportare il corpo della nipote.

Intanto i Ris starebbero anche facendo ulteriori accertamenti su due corde rinvenute nella campagna dove è stata trovata Sarah. Sul fronte delle indagini, invece, si aspettano le decisioni del gip sulla richiesta di perizia psichiatrica e incidente probatorio di Michele Misseri rinchiuso ancora nel carcere di Taranto, sempre in regime di isolamento, e guardato a vista 24 ore su 24.

Nel frattempo il gip Martino Rosati, che si sta occupando dell’inchiesta, ha detto che le indagini puntano a scoprire se ci possono essere stati altri complici: “Diversi rimangono i punti oscuri relativi al possibile coinvolgimento di altri soggetti“. “Resta da verificare – ha scritto il giudice – la posizione degli altri familiari”.